Atlantomed

giovedì 27 luglio 2017

Vaccini obbligatori: questione di fiducia

Marco  Cedolin

Il governo ha annunciato oggi, tramite il ministro per i Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro, la decisione di porre la fiducia sul decreto legge Lorenzin concernente le vaccinazioni obbligatorie, già approvato al senato la scorsa settimana....

Le votazioni partiranno alle 23.20 ed il decreto con tutta probabilità verrà approvato definitivamente nel corso della notte (come si conviene a chi agisce con il favore delle tenebre) anche se avrà un corollario nella giornata di domani con la votazione finale alle 12,30, preceduta dalle dichiarazioni di voto finali trasmesse in diretta televisiva. Domattina tutti i giornali incenseranno il governo per l'ottimo lavoro svolto e festeggeranno il nuovo decreto "salva vite" come fecero due giorni fa celembrando la sentenza di un giudice che dall'alto del proprio scranno aveva deciso che i vaccini non hanno nulla a che fare con l'autismo.

Il Segretario del PD Matteo Renzi si è dichiarato soddisfatto per l'epilogo della vicenda, sostenendo che non si è trattato di una battaglia ideologica di destra o di sinistra, ma piuttosto di una battaglia fra la gente di buon senso e quella che va dietro alle scie chimiche, ai guru ed ai santoni.

In tutta evidenza però in Italia di gente che va dietro ai santoni c'è n'è davvero tanta, dal momento che il neonato decreto Lorenzin riceverà con tutta probabilità la fiducia del governo che lo sostiene, ma non sembra avere conquistato in egual misura quella degli italiani che sicuramente non lo accoglieranno con l'entusiasmo che solo le persone di buon senso riescono ad esternare.

Se la salute dei bambini fosse più importante di tutto, come ha ribadito Renzi, perché mai mettere la fiducia e votare di notte su quello che la riguarda? La risposta è di quelle facili facili e per conoscerla abbiamo l'impressione che non sia necessario rivolgersi a un santone.

Nessun commento: