Atlantomed

martedì 17 settembre 2019

Repair cafè: la risposta fai da te contro consumismo e obsolescenza

Marco Cedolin

Il consumismo, nato nel Dopoguerra e diventato successivamente sempre più parte integrante della nostra vita, fino a raggiungere il proprio acme nel corso dei primi decenni del nuovo secolo, nel corso dei quali lo shopping compulsivo e l’obsolescenza programmata risultano essere pratiche sempre più comuni, ha radicalmente cambiato il rapporto dell’uomo con gli oggetti di cui si circonda.
Se fino agli anni 80 del secolo scorso si tentava di riparare la maggior parte degli oggetti di uso comune quando si rompevano o cessavano di funzionare, nei 40 anni seguenti questa pratica è diventata sempre meno diffusa, sostituita dall’abitudine dell’usa e getta anche in riferimento a beni abitualmente considerati durevoli....

sabato 7 settembre 2019

Un filtro solare per raffreddare la Terra (no, non chiamatele scie chimiche)

Marco Cedolin

Nel corso dell’ultimo decennio si è spesso accesa, soprattutto all’interno dei social network e sui blog, la disputa concernente l’esistenza o meno delle scie chimiche. Una sorta di operazione di geoingegneria portata avanti a livello globale attraverso l’uso di aerei militari e di linea che diffonderebbero nell’aria sostanze chimiche di svariata natura, una ipotesi cresciuta intorno a speculazioni poco scientifiche sulle normali scie di condensa generate dagli aerei.
All’Università di Harvard però le teorie “complottiste” sembrano essere servite come fonte di ispirazione per il progetto ScoPEx (Stratospheric Controlled Perturbation Experiment) che proprio attraverso le “scie chimiche” si propone di salvare il mondo dal riscaldamento globale....