Atlantomed

giovedì 24 agosto 2017

Prima le navi da crociera

Marco Cedolin

Potrebbe sembrare una barzelletta  (magari di quelle che non fanno ridere) ed invece si tratta della cruda e secca realtà. A Palermo alcuni quartieri della città sono rimasti senza acqua, perché la municipalizzata che gestisce i rubinetti dei palermitani ha deciso di privilegiare il rifornimento delle navi da crociera in transito nel porto, anziché le famiglie che pagano le bollette...

L'Amap ha anche segnalato il problema ai cittadini con una nota sul suo sito: "si informano i Signori Cittadini di Palermo, che i disservizi idrici che si sono manifestati in questi giorni, sono dovuti al prelievo di acqua da parte delle navi da crociera in transito a Palermo".

Prima i croceristi dunque e poi, se ne avanza, i Signori Cittadini, ecco la filosofia della municipalizzata palermitana.
Resta solo da sperare che all'arrivo delle bollette i Signori Cittadini domandino d'inoltrarle alla clientela che solca il Mediterraneo in completo relax ed ha in tutta evidenza con l'Amap un rapporto privilegiato.

Nessun commento: