lunedì 27 febbraio 2012

Che mondo è?

Marco Cedolin


Che mondo è quello in cui un ragazzo di 37 anni deve salire su un traliccio dell'alta tensione e sfracellarsi al suolo, per difendere il futuro della terra in cui vive, dalla mafia del cemento e del tondino che vuole farne scempio, per ingrassare bulimici patrimoni bancari?.....

Che mondo è quello in cui i lavoratori si ammazzano, perchè gia assassinati un momento prima dal mercato del lavoro, che mercifica la vita umana e fa scempio della dignità?.......


Che mondo è quello dove ti stanno togliendo tutto e se ti azzardi a protestare arrivano squadre di picchiatori legalizzati a bastonarti e gasarti perfino dentro le carrozze dei treni?

Che mondo è quello dove il cittadino giace addormentato dai pifferai delle penne a servizio e dai teleimbonitori e neppure si rende conto di essere stato ormai deprivato di tutto, ad iniziare dalla propria umanità?

E' mai possibile che si sia stati tutti lobotomizzati così in profondità da far si che l'unica strada presente nella nostra mente sia quella della muta rassegnazione?

Sicuramente Luca ha molto da insegnarci, anche dal letto di ospedale, perchè ha rifiutato di morire dentro, come stiamo morendo tutti noi.

15 commenti:

Marina ha detto...

Come sempre Marco un articolo scritto col cuore...
me lo domando da tempo anche io che mondo è....sempre più a suoi margini a guardare...
comunque io credo che il controllo mentale esista, come esistono le armi psicotroniche e i messaggi subliminali....in effetti una sorta di lobotomia ce l'hanno praticata e forse la praticano anche attraverso le scie chimiche....non è più fantascienza caro mio....ma una dura realtà!Speriamo che qualcuno o qualcosa ci risvegli dal torpore

menici60d15 ha detto...

Onore a Luca Abbà. Quasimodo ha cantato dei giovani crocifissi ai pali del telegrafo durante la Resistenza. Oggi i migliori tornano a salire sulla croce per la nostra ignavia.

Giancarlo Caselli e i NO-TAV: il Negativo e il Proibito.

http://menici60d15.wordpress.com/2012/02/23/giancarlo-caselli-e-i-no-tav-il-negativo-e-il-proibito/

Glisenda ha detto...

Mondo o immondo...questo è il dilemma. Non capisco il perché di questa opera e più ascolto le voci contro e più mi rendo conto di quanto sia futile. Ti guardi intorno e vedi solo macerie morali e persone che ne vanno fiere. Non vedo un futuro positivo per le generazioni a venire stanti le condizioni in cui viviamo in questi giorni. Tutto vive in funzione dell'interesse economico; nessun rispetto per la gente, cosa pensa e cosa desidera; si perseguono solo i fini di coloro che con la cementificazione di questo paese si sono arricchiti fino ad arrivare al potere ed essere essi stessi fautori di opere che li avvantaggeranno. Luca non so se ce la farai, spero di sì...ma è un prezzo quello della propria vita troppo alto da pagare in un paese che non è ufficialmente in guerra coi suoi cittadini.

Luka78 ha detto...

E' vero, Marco, che mondo è? Non lo so e varie volte, oltre a domandarmelo tra me e me e in qualche post del mio blog, ce lo domandiamo anche noi quando commento i tuoi articoli.

Non lo so, ma noto sempre più una discesa e una "rozzagine" fra la gente. Non mi dilungo sull'accaduto, in quanto oggi, sulla tua bacheca di FB, nel commentare un tuo post, ho scritto varie riflessioni. E neanche riporto qui il sondaggio da sciacalli che uno pseudo quotidiano ha fatto in merito all'accaduto.
Ma è sempre un esempio di come la gente si lascia imbonire e aizzare l'una contro l'altra. E se non c'è il pennivendolo a fomentare ( da bravo servo del Sistema ) le persone, sono loro stesse ad auto-accusarsi e auto-scannarsi coi soliti discorsi elaborati per partito preso e vecchie ideologie costruite, anch'esse, per isolare la gente.

Basta essere di una "parte" ed ecco che quelli dell'altra "parte" ti si mettono di traverso e non ci sono Santi a finchè ti permettano di parlare.
Un esercito di schiavi-robot, ligi al dovere e pronti a servire ( a loro insaputa ) il Sistema.

FORZA, LUCA, VINCI QUESTA BATTAGLIA.

alessandro.sal ha detto...

Mi vengono in mente solo poche parole:Coraggio, Senso di Giustizia, Passione.
Uno dei pochi veri Eroi in un'epoca di falsi miti.
Forza Luca, non mollare.

alessandro.sal ha detto...

Mi vengono in mente solo poche parole:Coraggio, Senso di Giustizia, Passione.
Uno dei pochi veri Eroi in un'epoca di falsi miti.
Forza Luca, non mollare.

marco schanzer ha detto...

E' un mondo in cui gli uomini di talento non hanno lottato abbastanza per assumersi la propria responsabilita' di fonti di cultura , lasciando ai mafiosi la dominazione delle deboli menti di chi fa numero.

LorLaf ha detto...

Mi dispiace dirlo ma se fosse stato fatto ieri quello che si sta provando a fare oggi non ci sarebbe nessuna persona caduta dal traliccio. 100000 persone potevano riprendersi il cantiere senza sforzo e oggi non ci sarebbe stato bisogno di difendersi dagli espropri. Solidarietà per Luca.

marco schanzer ha detto...

E' disponibile l'opzione di risolvere il problema dello sfruttamento....con numeri adequati ! Piu' persone si uniscono contro l'ingiustizia e meno bisogno ce' che qualcuno si faccia male . Noi cerchiamo o ci illudiamo di leggere la mente della massa informe e silenziosa . Lo fanno anche i massoni . Poi ci sono i momenti di verifica .

marco schanzer ha detto...

....ma se i centomila sono disorganizzati e mandano avanti i vegetariani e gli ex tossici....e si fermano a dieci metri dagli armati....un drappello di decerebrati con visiera e lacrimogeni puo' metterli in fuga ugualmente...il potere dei numeri , si esercita con l'abbraccio .

marco schanzer ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
marco schanzer ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=Qc39CaTWjgs&feature=player_embedded#!
Ma ...li avete visti i compagni di Abba' dopo la tragedia ? Questi sono veramente dei cretinetti !Possibile che una battaglia cosi' importante sia nelle mani di questi ? Non sara' il caso di mettere in campo dei "generali" ? Cedolin...ci illumini ..si sbilanci....

frvaz ha detto...

Oggi ho litigato con un collega sulla questione, egli sosteneva che tutti i valsusini impegnati nella protesta lo sono, solo perché hanno delle terre che nn vogliono farsi espropriare, come il suddetto malcapitato del traliccio! Che dici Marco è vero? O per lo meno quanto c'è di vero in ciò che sosteneva il mio collega? Io ho tentato di sottoporre le solite questioni Dell inutilità Dell opera ( ma l Europa ce la chiede a gran voce risponde lui) Dell costo eccessivo ( ma i soldi tanto saranno già stati stanziati risponde lui) Dell obsolescenza del progetto ( ma vuoi mettere dare lavoro a tutta quella gente ora che c'è la crisi risponde lui) della pericolosità Dell opera ( ma tu dici così solo perché sei un comunista e sei sempre contro tutto risponde lui) e poi aggiunge sempre il mi collega...... nn vedi che violenti che sono quei ricchi proprietari terrieri comunisti che si oppongono alla tav?? Non vedi che cosa dicono e cosa fanno vedere in televisione ( oggi a studio aperto si sono pure permessi di scomodare Pasolini..... Confrontando la guerra studenti / sbirri del 68 con la guerra valsusini/ pecorelle).
Tu

frvaz ha detto...

...... Per di più dopo tutti i miei sforzi per far capire a questa persona quale fosse il mio punto di vista e come mai ero arrivato alle mie conclusioni, egli mi ha anche dato Dell arrogante dicendo che purtroppo per l Italia sono solo in pochi i geni che si possono permettere di formassi un idea confrontando notizie su internet, invece che stando passivi sul divano a guardare la tv.....è roba per pochi, per pochi geni comunisti dice lui.... Sono veramente incazzato....nn c'è prorio verso di uscire dai soliti cliché !!!! Nn siamo in tanti a lottare contro i mulini a vento , siamo in pochissimo e più tento di espugni e più me ne accorgo!! ALTRO CHE NO TAV, NO FUTURE!

Alberto Benassi ha detto...

"il treno dei SIGNORI",come cantava Guccini.....NO TAV!!! Daje Luca!!