venerdì 7 settembre 2012

Draghi e draghetti

Marco Cedolin
La schizofrenia é ormai l'unico elemento saliente che caratterizza questa Europa dei poveri, di portafoglio e di spirito, gestita da una congrega ,di banchieri che lavora alacremente pe renderli sempre più poveri e portare a compimento lo smantellamento degli stati nazione e la creazione di un calderone globalista, dove non esistano più identità, ma solo persone senza volto, omogeneizzate, appiattite e alla bisogna perfettamente intercambiabili fra loro.
Le borse, i mercati e tutto il corollario d'identità astratte che assurgono a ruoli di onnipotenza (organismi che ad un cittadino normodotato dovrebbeo apparire estranei come i mestieranti di una fiction TV) dopo avere allegramente brindato quando poco più di un mese fa Mario Draghi annunciò che noi (non lui) saremmo stati pronti a tutto per l'euro, oggi festeggiano una seconda volta ed in maniera ben più rumorosa, dopo che il presidente della BCE, sconfiggendo la perfida Merkel, ha sdoganato il libero acquisto dei titoli di stato per combattere lo spread.....


Nel leggere i quotidiani in edicola stamane si può apprezzare appieno la figura dell'eroe senza macchia e senza paura che interviene a salvare la patria, schiacciando i "falchi" tedeschi che volevano abbatterla e per completare l'apoteosi l'eroe é pure un italiano (vero) a beneficio di tutti i beoti che ancora attribuiscono alle banche ed ai banchieri una qualche nazionalità.

Ancora una volta le borse salgono alle stelle, lo spread perde i chili di troppo, l'ottimismo e l'euforia dilagano, ma sembrano essere contagiosi solo sulle pagine dei giornali.
Davvero qualcuno di voi pensa che grazie all'opera taumaturgica di Draghi domattina troverà lavoro? Che le imprese non continueranno a chiudere e delocalizzare come e più di prima? Che la banca inizierà a farvi credito anche se non avete le garanzie? Che il prezzo della benzina non continuerà a salire e l'introito dei miseri salari ancora esistenti a scendere? Che magicamente scompariranno le cartelle di Equitalia che vi manderanno sul lastrico, additato come evasore?

Naturalmente nulla di tutto ciò, Mario Draghi, banchiere apolide ed eroe nel giochino del poliziotto buono e di quello cattivo, ha semplicemente messo una pietra tombale su vostro futuro, anche nel caso lo stiate appludendo mentre avete ancora aria.
Comprerà titoli di stato con i vostri soldi e lo farà unicamente per salvare quell'aberrazione del buon senso che é l'euro e la congrega finanziaria che vi governerà nei decenni a venire.
Il denaro necessario alla BCE per acquistare i titoli di stato sarà rastrellato dalle vostre pensioni, dai vostri salari, dalla vendita delle vostre case. Ottenuto attraverso il vostro licenziamento, l'aumento delle tasse e quello dei prezzi al consumo. Raggranellato privandovi progressivamente di tutti i servizi al cittadino, dalla sanità alla scuola, passando attraverso tutti gli altri.

Pensate che non sia possibile? Che si tratti solamente di un esercizio di pessimismo o del delirio di una cassandra?
Fra un applauso e l'altro provate a voltarvi indietro, guardando dove eravate una ventina di anni fa (quando secondo i banchieri vivevate al di sopra delle vostre possibilità) e poi prendete coscienza di dove siete adesso. A furia di applusi fra qualche anno anche questo vi sembrerà un luogo ameno da rimpiangere disperatamente, statene certi.

6 commenti:

marco schanzer ha detto...

Siamo in buone mani .
Quando in qualche computer sara- scritto che i titoli di stato sono di uno invece che di un altro , quando tra migliardi di byes , in qualche computer saranno scritti certi numeri invece che certi altri , grazie al drenaggio di monti...allora senzameno le pesche saranno piu- buone e l-acqua piu- pulita .E d-un tratto gli Italiani parleranni Italiano e i dentisti saranno onesti .

Tina ha detto...

Finito di leggere il tuo articolo ho pensato che "se tutto va bene, siamo rovinati, ma deve andare tutto bene"

Continuo a pensare che servirebbe un fenomeno come quello dell'Isola Ferdinandea, ma solo per loro e i loro sodale.

Con un paio di miliardi di crani in meno sulla faccia della terra, avremmo più possibilità di farcela.

Notte buona Marco ;-))

Alba kan. ha detto...

Tina ha detto...

Con un paio di miliardi di crani in meno sulla faccia della terra, avremmo più possibilità di farcela.
10 settembre 2012 23:08

Se sono quelli giusti, si possono eliminare molti meno di 2 miliardi di "crani"!
;)

marco schanzer ha detto...

E va bene , ero molto stanco e stressato .MILIARDI .

marco cedolin ha detto...

Caro Marco, alla luce della stanchezza e dello stress che ci accomuna ti perdoniamo ;-)
Il concetto era comunque condivisibile e di una chiarezza damantina. Impongono sacrifici inenarrabili per salvare l'immaginario paese delle banche, mentre il paese reale affonda sempre più nella merda proprio grazie a questi sacrifici.
Purtroppo la maggior parte dei beoti che albergano in questo disgraziato paese non ha ancora compreso che lo spread ed i numeri del computer non si possono mangiare né a colazione né a cena.

marco cedolin ha detto...

Cara Tina, come hai detto tu, deve andare proprio ma proprio bene....

Cara Alba, il problema è che finora non ne abbiamo eliminato (in senso metaforico ovviamente altrimenti ci accusano di terrorismo) neppure uno ;-)