sabato 16 luglio 2011

Questi sono i black block

 
Questi sono i black block che da qualche settimana occupano la Maddalena di Chiomonte.
Chiunque, dopo avere visto le immagini comprenderà come liberarsi di questa feccia diventi ogni giorno di più una priorità imprescindibile.Quelli che Napolitano e Maroni non hanno esitato a definire "eroi", in meno di 3 minuti di filmato riescono a dare sfoggio di tutto il proprio repertorio di gesta epiche......

Prima prendono selvaggiamente a calci un ragazzo inerme, mentre lo trascinano per qualche decina di metri nella polvere.
Poi, non soddisfatti, in gruppo lo sprangano per benino dentro a un cortile.
Terminata l'eroica impresa, iniziano a raccogliere sassi, per gettarli sulla testa dei malcapitati manifestanti, dando sfoggio di abnegazione e fedeltà alla costituzione.

Per concludere devastano con una ruspa un sito archeologico megalitico, per assicurarsi di evitare ai valligiani qualsiasi accesso alla cultura, che potrebbe fuorviare il pensiero degli occupati. Fortunatamente alla Maddalena non esisteva anche una biblioteca, altrimenti con tutta probabilità avremmo assistito anche ad un rogo dei libri degno di Fahrenheit 451!

Marco Cedolin

14 commenti:

Claudio ha detto...

Bastardi!!Altro che eroi questi sono feccia.
Claudio

Luka78 ha detto...

Immagini brutte e che danno fastidio. Ma a maggior ragione bisogna ( per quanto possibile ) mantenere la calma ed evitare di fare di tutta un'erba un fascio.

Dare le responsabilità di questi abusi ( da vigliacchi bastardi repressi ) a chi ha maltrattato il dimostrante e a chi tirava pietre sulle persone.

Così come 10 anni fa con Genova, quello che pensavo lo penso tutt'ora: sarebbe ora che le forze dell'ordine vengano rifondate con un'altra mentalità, ovvero che chi vi entra non deve essere un represso/vigliacco, ma una persona che ama il lavoro e che non inneggi a nessun dittatorello italiano o straniero che sia.
Comunque, ci sarebbe troppo da parlare.
Sono argomenti delicati che difficilmente verranno risolti, molto probabilmente starà alla buona fede di chi indosserà la divisa comportarsi come si deve. Che non significhi, ovviamente, là dove sarà necessario, lasciarsi prendere a bastonate e/o sassate. Questo è ovvio.

TUTTA LA MIA SOLIDARIETA' AL DIMOSTRANTE MALTRATTATO DA UN GRUPPO DI REPRESSI VIGLIACCHI.

Luca

Ottaviano ha detto...

Questi sono i veri black block ! Altro che eroi ! Gli eroi sono i valsusini che difendono la loro valle dai mannari prenditori e politici che vorrebbero mettere i loro artigli famelici sulla torta da 22 MILIARDI (che lieviteranno oltre i 100) per quest'oPERA inutile devastante e dai costi bancarottieri !

enza raso ha detto...

Torna sempre di attualità la proposta che i poliziotti siano identificabili attraverso un numero di matricola ben visibile sul casco o sulla divisa. Sarebbe un bel deterrente alle violenze gratuite ed eviterebbe di fare di tutta un'erba un fascio. Purtroppo la proposta, che va in giro da anni, non va mai in porto. Chissà perchè :-(

MS ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=-Gg9hAXo40o

MS ha detto...

http://youtu.be/92Nm9xhktVo

Alba kan. ha detto...

"QUESTI SONO I BLACK BLOCK"....e queste sono le forze dell'ordine "al servizio dei cittadini e del popolo sovrano"!

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=37110

Anonimo ha detto...

abuso di potere dovee e quando vogliono in qualsiasi situazione bastardi dentro e fuori solidarieta x tutti coloro che sono stati maltratati e malmenati marco er d.....

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
marco cedolin ha detto...

Commento eliminato dalla redazione, con l'invito al troll di turno ad andare a pascolare altrove, magari iniziando a lavorare, per dare l'esempio agli altri cui aveva rivolto l'invito.

Provocatori e perditempo astenersi, grazie!

Anonimo ha detto...

ecco la vostra democrazia, chi non è della vostra parte non può parlare! grazie del post rimosso, indice solo della tua imbecillità. la gente che lavora seconde te deva stare li a prendersi le sassate?

Anonimo ha detto...

codardi prima provocano poi quando prendono le mazzate vanno a pinagere con i giornalisti!

marco cedolin ha detto...

Emerita testa di cazzo!
In primo luogo imbecilli e codardi vai a dirlo a tua sorella!
In secondo luogo vai a trollare altrove come ti è stato consigliato, dal momento che nel caso tu non lo abbia ancora capito i tuoi commenti futuri verranno sistematicamente bannati, non per censura, ma semplicemente per evitarti ulteriori figure di merda presso chi li legge!

Provocatori e perditempo astenersi, grazie!

Catherine ha detto...

Per il "coraggioso" Anonimo: i No Tav non frequentano i pennivendoli, questi ultimi si sanno scegliere i loro amichetti, sono quelli che li pagano profumatamente per raccontare le loro bugie nemmeno tanto ben costruite (ma è vero che è difficile essere servi e saper scrivere nello stesso tempo). Ma vedo che il mondo è ancora piena di gente Anonima (che si nasconde nel gregge) che è pronta ad abboccare .. Auguri!