martedì 23 marzo 2010

Bresso: "Muoia Signora"


Marco Cedolin
Le elezioni politiche agitano gli animi di questa ultima settimana di campagna elettorale. I candidati si accapigliano fra loro, la macchina dei “santini”, delle pubblicità stipate nelle buche delle lettere e dei manifesti con i faccioni sorridenti conditi di promesse da marinaio, viaggia a pieno regime. Sale la tensione fra coloro che si contendono le poltrone che contano e valgono molti quattrini, nonché grandi fette di potere.

In questa atmosfera può essere inquadrata la visita di Mercedes Bresso, presidente della Regione Piemonte nella città di Avigliana, alle porte della Val di Susa ed il suo imbarazzante incontro (che la medesima ha tentato in tutti i modi di evitare) con un gruppo di cittadini, documentato in maniera esauriente con tanto di filmato.

Trovatasi di fronte ai cittadini (molti dei quali dichiarano di averla votata nella scorsa tornata elettorale) che le domandano di motivare il suo consenso nei confronti dell’alta velocità la Bresso sbanda paurosamente non sapendo letteralmente che pesci prendere.

Si nasconde dietro l’Europa, attribuendo ad essa la decisione di costruire il TAV in Val di Susa. Ma le viene fatto educatamente notare che l’Europa nel Libro Bianco di trasporti del 2001 non fa menzione alcuna dell’alta velocità.

Finge di essere affetta da una qualche forma di sordità incipiente, ignorando completamente tutti gli appunti tecnici che le vengono rivolti in merito all’argomento.

Si trincera dietro le decisioni prese dall’Osservatorio Virano e quando le viene fatto notare che tali decisioni non sono state condivise dai cittadini e neppure da molti dei comuni interessati tace, ma inizia ad irritarsi e lo sguardo lancia lampi di odio.

Alla fine perde completamente le staffe dinanzi ad una sua elettrice di 82 anni che dichiara di non voler morire sapendo di lasciare una Valle che grazie a lei verrà devastata, ed ostentando molta educazione ed altrettanta sensibilità le risponde “Muoia signora”.

Il dramma non è costituito dalla sfrontatezza con cui personaggi come Mercedes Bresso ritengono lecito rapportarsi con i cittadini, insultandoli, prima portando argomentazioni assolutamente prive di senso, poi ignorando con supponenza le domande, infine augurandogli di ricongiungersi al più presto con il creatore.
Il dramma è costituito dal fatto che fra qualche giorno la maggior parte dei cittadini si recherà alle urne e delegherà personaggi come Mercedes Bresso a decidere sulla vita e “la morte” dell’intera popolazione, senza neppure avere mai visto siparietti come quello documentato nel filmato che meriterebbero di essere portati alla conoscenza di tutti.

28 commenti:

AMD ha detto...

Il video è stato rimosso.

marco cedolin ha detto...

Come da te giustamente segnalato per uno strano capriccio del destino il video cui fa riferimento l'articolo è stato rimosso.
Per ora ho ripristinato il collegamento ad un video che fa riferimento allo stesso episodio, ma nel quale mancano le domande tecniche poste alla Bresso dai cittadini.
In attesa naturalmente, destino permettendo, che venga ripristinato il video originario.

Anonimo ha detto...

è qui MUOIA SIGNORA! http://www.youreporter.it/video_Mercedes_Bresso_muoia_signora_del_No_Tav_1

marco cedolin ha detto...

Dopo avere probabilmente caldeggiato la rimozione del video originale da youtube, il comitato elettorale di Mercedes Bresso ha tentato di arrampicarsi sugli specchi, accusando i comitati NO TAV di avere manipolato il video stesso ed assicurando che la Bresso avrebbe inteso dire "non muoia signora"

http://www.mercedesbresso.it/index.php/notizie/38-ultime-notizie/1373-comunicato-stampa-manipolazione-video.html

Il filmato attraverso il quale tali mestieranti della politica intenderebero avvalorare questa tesi è però uno specchio di quelli molto sdrucciolevoli.
Girato da lontano, senza che sia possibile vedere la Bresso e pertanto neppure il labiale, con un "non" che continua a rimanere nella gola e forse nelle intenzioni della presidente.

Quando si dice trovata una toppa peggiore del buco :-)

SitoAurora ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=UQZ0hYi5xkc

Dice NON muoia... anche perchè sarebbe stato da vera suicida dire il contrario.
Cmq, è chiaro che la partita è persa, e le minacce del ideo su postato, indicano solo nervosismo elettorale.

marco cedolin ha detto...

E' naturalmente molto probabile che la Bresso intendesse dire non muoia signora (facendo una battuta secondo lei spiritosa) ed il "non" le sia rimasto in gola, facendola incorrere nell'infortunio.

Ciò non toglie che non esiste nessuna manipolazione, come millantato, dal momento che tutte le persone presenti hanno inteso "muoia signora" ed il filmato da dietro è assolutamente privo di significato.

Sarebbe stato molto più intelligente da parte sua e del suo comitato elettorale affermare di essere stata equivocata (senza proferire accuse a vanvera) per sua colpa e chiedere scusa all'anziana signora, magari tentando di darle anche qualcuna delle risposte che chiedeva.

Claudio Bracco ha detto...

Mi lascia davvero perplesso che la Bresso possa aver fatto una simile affermazione, anche perchè il posto era pieno di giornalisti che avrebbero fatto a gara a dare la notizia.
Luna Nuova (che non è sicuramente ostile al movimento) non ne parla

http://www.lunanuova.it/lunanuova/interface.jsp?fun=c_b&myid=1614&cat=18&u_cat=0

purtroppo sul sito non c'è l'articolo intero (che prende tutta pag3) ma il taglio è quello che potete leggere sul sito

Tina ha detto...

Sono andata a caccia, niente video con la frase, ma conoscendo il soggetto non faccio fatica a credere che le siano saltati i nervi, ma cosa si aspettava di ricevere in Val Susa?
Strette di mani?
Attorno al collo magari, ma...deve ringraziare che il suo antagonista sventola bandiera verde, se vincerà lo dovrà solo a questo.
Ciao Marco

comitato elettorale Mercedes Bresso ha detto...

Il video che lei cita è frutto di una manipolazione nella quale è stato rimontato l'audio. Il nostro comitato elettorale dispone di una registrazione audio-video effettuata in contemporanea che è pubblicata sul ns sito per SMENTIRE questa assurda iniziativa di un gruppo di persone INCOSCIENTI che intendono istigare. Qualora venga ulteriormente diffusa la versione manipolata siamo pronti ad agire legalmente a protezione dell'immagine dell'On. Mercedes Bresso, Presidente della Regione Piemonte, candidata alle elezioni amministrative regionali e a dare comunicazione alle autorità di polizia e giudiziarie competenti, cui consegneremo tutto il materiale in ns. possesso.

Anonimo ha detto...

@ comitato elettorale Mercedes Bresso

Pronti alle minacce? Qualsiasi sia il vero video, la vostra foraggiatrice ha perso le elezioni nel momento in cui ha detto che "lei è a vavore della TAV perchè lo dice l'Europa".

Complimenti, questa si che è alta politica.

barbaranotav ha detto...

@ comitato elettorale Bresso
quindi vi si deve dare ragione perché sì, sulla fiducia e chi mi dice che non sia vostro il video contraffatto visto che è pieno di tagli a dispetto dell'originale integro?Nella vostra ricostruzione video dov'è la Bresso?
L'onere della prova spetta a chi lancia l'accusa.
E' inutile che sopperiate alla mancanza di prove con calunnie a carico dei notav.

marco cedolin ha detto...

Gentile comitato elettorale Mercedes Bresso,
il video da me citato e linkato attualmente, dopo gli svariati cambi d’indirizzo dovuti alle sparizioni, è quello integrale, privo di montaggi e sottotitoli.
Il link del video pubblicato da voi del comitato elettorale, ripreso alle spalle della Bresso e con la stessa fuori campo è altresì presente, postato da me stesso all’interno dei commenti.
Qualunque lettore ha dunque a disposizione entrambi i documenti filmati e può essere in grado di trarre le proprie conclusioni.

Come ho già scritto in precedenza penso che con tutta probabilità Mercedes Bresso sia rimasta vittima di un “infortunio” imputabile allo stress della campagna elettorale e non intendesse assolutamente augurare la morte a nessuno, neppure ad un’elettrice pentita. Semplicemente il “non” o “e non” devono esserle rimasti in gola, dal momento che (forse anche a causa della mano dinanzi alla bocca) al di là dei filmati le persone presenti accanto all’anziana elettrice pentita, hanno sentito distintamente “muoia signora” e si manifestavano profondamente offese ben prima che esistesse un filmato in rete.

Anziché minacce ed accuse gratuite nei confronti dell’informazione libera (portate da chi gestisce tutti i media mainstream) mi sarei aspettato da parte vostra una breve dichiarazione di smentita, a firma Mercedes Bresso, all’interno della quale la presidente augurasse lunga vita alla nonnina, specificando che le sue parole erano state equivocate nella concitazione del momento.
Se questo avverrà sarò felice di pubblicare l’eventuale smentita in calce all’articolo.

Tina ha detto...

Ho la netta sensazione che il comitato elettorale della Zarina e il comitato elettorale del suo antagonista, provengano dalla stessa scuola di formazione per quel che riguarda le pubbliche relazioni.
Qual'è la differenza?
Non ne riscontro alcuna, spocchia nel pastrocchio delle liste, spocchia nel promettere sfraceli a difesa del buon nome, non è il caso che si diano tutti una calmata?
Noi ci siamo anche leggermente rotti le cosine, di essere considerati dita amorfe che devono solo apporre un segno di croce su una scheda.
Notte buona Marco ;-))

Tina ha detto...

http://www.facebook.com/video/video.php?v=106978972658738

Questo è l'indirizzo dove l'ho trovato e si vede e sente benissimo.

Si vede e sente altresì, benissimo, che la candidata, avrebbe fatto meglio a tenersi alla larga da quella zona, sapendo che atmosfera avrebbe incontrato.
Di nuovo buona notte Marco

marco cedolin ha detto...

Cara Tina,
credo che tua frase
"Noi ci siamo anche leggermente rotti le cosine, di essere considerati dita amorfe che devono solo apporre un segno di croce su una scheda."
Condensi meravigliosamente il sentimento di molte persone che in essa si riconoscono, fra le quali il sottoscritto.

Notte buona Tina :-)

Anonimo ha detto...

Come sempre il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.

Come già indicato il comitato Sua Maestà Bresso avrebbe potuto smentire con un comunicato.

Non lo ha fatto, ha fatto ben peggio con un arrogante video ove viene inserita la sottolineazione in c.d. "anticipo".

Perchè indico il diavolo e l'assenza di coperchio ? Perchè dallo stesso filmato della Bresso si vede, intorno al 32esimo secondo, la ragazza con il cartello che, dopo udite le parole della Bresso, si ritrae, sconcertata, e pronuncia una poco udibile frase del tipo "questo è grave": http://www.youtube.com/watch?v=VY7vPM7YR4c

valerio ha detto...

Ho sentito con le cuffie il video
della Bresso. Il canale sinistro è panoramico sul palco, il canale destro è panoramico sulla folla.
Nel video incriminato, tutto il canale sinistro è assente fino al momento in cui si sente pronunciare la Bresso "non muoia".
Nel video corretto, il canale sinistro è sempre presente, si sentono varie voci che si sovrappongono e la Bresso dice "non muoia, signora". Evidente la cattiva manipolazione (anche un bambino sarebbe riuscito a fare di meglio).
Non voterò mai il PD (né nessun altro in queste elezioni), ma questo è un pacco totale.

barbaranotav ha detto...

va bene essere faziosi Valerio ma pensare di far passar per idioti gli altri non sempre funziona.

Ora, quale potrà essere il video taroccato?

QUELLO INTEGRO DI 8 MINUTI DI FILA IN CUI LA BRESSO E' INQUADRATA DA PRIMA E PER TUTTO IL TEMPO DEL PRONUNCIAMENTO DELL'AUGURIO ALLA SIGNORA

o QUELLO DEL COMITATO ELETTORALE DELLA BRESSO CHE E' TAGLIATO E NON SI VEDE NEMMENO LA ZARINA INQUADRATA??

MA SIAMO SERI VAI.

Fatti riguardare l'orecchio sinistro.

barbaranotav ha detto...

Claudio Bracco:

se era pieno di giornalisti come sostieni (cosa non confermata dai presenti) dovreberro spuntare milioni di video integri che "scagionino" la Bresso, ti pare?

Anonimo ha detto...

la Bresso dice "NON muoia" signora!

Siete arrivati a questo infimo livello di sterile polemica, perchè sapete che Cota non ha speranza!

Ieri Berlusconi ha fato commenti da osteria sulla bellezza della Bresso (lu dalla veneranda età di 72 anni, che non è uno splendore visto che è rifatto dalla tesa i piedi, letteralmente) eppure NESSUNO HA SRITTO O DETTO NULLA

Paul

Anonimo ha detto...

Stasera da Jerry Scotti sarà formulata la seguente domanda:”Cosa dice la S’ignora Bresso all’anarcoinsurrezionalista 80enne? -----Le opzioni sono----1) Non muoia Signora ----- 2) Ma muoia Signora----- 3) E muoia Signora------ 4) Mmm muoia Signora ?


Per me la risposta giusta è la 2)

Piuttosto, cos’è che dice la S’ignora Bresso quando gli viene mostrata la foto di Marinella………………..???? Niente…………ah gia….che stupido ….questo video è stato manipolato……………………..sicuramente nel video “originale” ,(quello della troupe della Bresso),si sentirà :” Sono molto dispiaciuta per quello che è accaduto ,faccio i miei più sinceri auguri di pronta guarigione e presto andrò a trovarla”

Sveglia gente… i manipolati siamo NOI--

marco cedolin ha detto...

Invito tutti i commentatori ad astenersi da attacchi ad personam, accuse reciproche e frasi volgari, altrimenti sarò costretto ad eliminare i commenti portati in maniera maleducata o violenta.

Per quanto riguarda la questione delle parole dette da Mercedes Bresso ritengo di essermi già espresso in maniera più che esaustiva in questa sede. Ognuno è naturalmente libero di farsi una propria opinione e di ritenere che la Bresso abbia detto "muoia signora" o "non muoia signora" interpretando i filmati, seguendo i più svariati ragionamenti logici o in qualsivoglia altra maniera.
Personalmente penso, come ho ribadito più volte, che la presidente sia occorsa in un infortunio, avendo voluto dire "non muoia signora" ma con un "non" che le è malaugaratamente rimasto in gola, suscitando anche lo stupore dei presenti e buona dose d'indignazione fra chi aveva assistito al siparietto, ben prima che il video trovasse pubblicazione.
Sarebbe stato a mio avviso opportuno, che Mercedes Bresso, dopo che il video e la notizia erano diventati di dominio pubblico avesse provveduto a rendere pubbliche le parole da lei realmente dette, rammaricandosi per essere stata fraintesa ed augurando lunga vita alla nonnina in questione. Questo attggiamento sicuramente le avrebbe procurato un migliore ritorno d'immagine di quanto non le abbiano portato le minacce e le accuse gratuite delegate al suo comitato elettorale ed avrebbe chiuso definitivamente la questione.

Paul, personalmente sono fermamente convinto che Cota non abbia speranza e la cosa in tutta sincerità mi rallegra, dal momento che trattasi di un rubagalline come la Bresso, ma molto meno intelligente e considererei la sua elezione una iattura che si sommerebbe alla iattura preesistente.
Riguardo ai commenti da osteria di Berlusconi nei confronti della Bresso stessa, mai mi sognerei di scrivere qualcosa, dal momento che non m'interessano le dispute e gli insulti nell'aia della campagna elettorale, fra rubagalline che si accapigliano fra loro in pubblico, per poi ritrovarsi sorridenti fianco a fianco nel baccanale della spartizione del business della politica.

Buona giornata a tutti

valerio ha detto...

Barbaranotav, visto che credi di avere le orecche funzionanti, ti sbagli.
Nel video di otto minuti il fischio che si sente appena dopo le parole della Bresso non ha inizio né coda e dura meno di un due decimi di secondo,
e i movimenti della Bresso, quando inquadrata, sono a scatti.
Nel video del comitato elettorale dura otto decimi di secondo.
Come mai, come sarà possibile?
E' possibile solo se è stato editato in un secondo momento;
E se è stato tagliato il dopo, perché non dovrebbe esser stato manipolato anche il prima?
Il senso critico dovrebbe sempre avere il sopravvento, ma evidentemente è patrimonio di pochi. Se poi pretendi di potermi prendere per un demente, ti sbagli di grosso. Ci puoi stare una vita e non ci riuscirai mai.
Il tuo odio, giustificato per altro, verso la Bresso non lo riversare a me, che te lo rendo pari pari.

Tina ha detto...

@ Paul

Credo ti sia sfuggito un "sottile particolare", siamo tutti o quasi di sinistra, ma la sinistra che è stata buttata fuori dal parlamento dal Prodi e Veltroni.

Questo non significa che siamo disposti a votare il "meno peggio", significa che la museruola non l'abbiamo accettata prima, non l'accettiamo oggi, non l'accetteremo domani, la Zarina vincerà e ne siamo coscienti, esigiamo però, un minimo di educazione e rispetto per le posizioni che in questa regione non collimano con le nostre, partendo dalla TAV.
Il resto, siamo abituati a pensare prima di parlare o scrivere.
Buona serata Marco

marco cedolin ha detto...

Cara Tina,
quoto in pieno le tue parole, ma permettimi di dire che personalmente non sono assolutamente di sinistra.
Neppure di destra, beninteso, semplicemente ritengo che la contrapposizione destra/sinistra sia retaggio di un tempo che fu e sia giunto il momento di confrontarsi nel merito delle idee, rompendo gli steccati delle ideologie e delle etichette, così come si fa ogni giorno qui sul corrosivo.
Io ti apprezzo non perchè tu sia di sinistra o di destra ma perchè ritengo valide le tue riflessioni ed i tuoi argomenti e ti considero una persona genuina.
Poi che tu sia di sinistra o di destra non cambia assolutamente la stima che nutro nei tuoi confronti :-)

Buona serata
Marco

Tina ha detto...

@ Marco

Grazie Marco, stima ampiamente ricambiata.

La mia formazione politica arriva dalla scuola di Riccardo Lombardi, anche Berlinguer lo considerò più a sinistra del suo PCI.

La matrice non me la leva nessuno e aggiungo che sono orgogliosa di quel maestro, ma tutto finisce li.

Per il resto, condivido il tuo pensiero e il tuo modo di condurre le discussioni che si sviluppano nel blog, anche nel mio divento rigida se gli interventi superano la soglia del vivere civile.

E si, sono una che sa lasciare da parte l'ideologia e cammina con i piedi del buon senso ben piantati a terra, lasciami solo fare una constatazione:

Non ricordo una campagna elettorale squallida come l'attuale, un monologo da pessima commedia neodemenziale. ;-))

Buona serata Marco

marco cedolin ha detto...

Vero Tina, nonostante ormai sia abituato a vedere ogni volta delle campagne elettorali peggiori di quelle che le hanno precedute, quella di quest'anno ha senza dubbio raggiunto vette di commedia dell'assurdo mai toccate in precedenza.....

Buona notte Tina :-)

Luca ha detto...

Qualunque cosa abbia detta, l'ha fatto con una tale arroganza, che non vedo come ci si possa stupire che abbia perso... Si possono condividere o no le idee di Cota, ma almeno i suoi elettori non li prende per i fondelli e non li tratta con sufficienza come fa la signora ex-presidente in questo video.